news2

Weekend tra artisti di strada, ciliegie e la prima eco maratona del Veneto.

04/06/2015

Ancora un volta il Veneto propone eventi per tutti i gusti per godersi al meglio il weekend che è alle porte. 

Per i podisti e il pubblico che ama seguire le discipline di fatica in contesti naturalistici suggestivi, domenica 7 giugno è in programma la prima edizione dell’Alpago Ecomarathon, la corsa sulle incantevoli montagne dell’Alpago. con un dislivello complessivo positivo di oltre 2400 metri che si sviluppa sul territorio dei comuni della Conca Alpagota.

La corsa è aperta agli atleti maggiorenni e prenderà il via alle 8.00, con partenza presso la piazza Papa Luciani di Puos d’Alpago. Il tracciato di 43,5 chilometri deve essere percorso in un massimo di nove ore (con arrivo nello stesso punto di start). A controllare le performance dei partecipanti ci saranno due check point, uno collocato ai 21 chilometri, su cui è necessario transitare prima delle 13, e uno dislocato sui 33 chilometri, da passare entro le ore 15. Il completamento della “Alpago Ecomarathon” dà diritto all’acquisizione di un punto valido per la Ultra Trail du Mont Blanc. La corsa, assieme all’ “Alpago Trail” che viene inserita nella prestigiosa Salomon Trail Tour e all’ “Alpago 21K”, fa parte della nuova “012 Trail Cup”, che raggruppa gli appuntamenti podistici più importanti di questo suggestivo angolo del bellunese orientale.

Vi invitiamo a visitare il sito dedicato all’evento anche per eventuali variazioni di date e programma http://www.alpagoecomarathon.it/

Scendendo in collina invece, lo storico Vespa Club di Conegliano (TV) organizza “Vespe in collina“, un giro panoramico tra le colline del Prosecco DOCG. Le iscrizioni inizieranno alle 9.00 presso la piazza del municipio di Rua di Feletto (TV), con partenza prevista per le 10.30. L’itinerario per vespisti non riserverà solo panorami mozzafiato, ma anche una sosta in cantina con buffet e una visita alle Ferrovie Felettane, un circuito ferroviario privato ricostruito in scala 1:11,3 dove poter ammirare i treni in movimento. Il giro terminerà alle ore 13.30 con il pranzo e una degustazione vini presso la “Mostra dei vini di collina” di Rua di Feletto. Quota di partecipazione: €20.00 giro + pranzo, €5.00 solo giro.

Per info e prenotazioni: vespa Club Conegliano http://www.vespaclubconegliano.it/contatti/

Per chi sarà nei dintorni di Padova, da non perdere il “Padova Street Show”, il Festival internazionale di circo contemporaneo e degli artisti di strada provenienti da ogni parte del mondo che si tiene dal 4 al 7 giugno. Propone una vasta programmazione di spettacoli di artisti professionisti con l’intento di trasformare, per quattro giorni, le vie e le piazze del centro storico in un teatro a cielo aperto, offrendo così uno scambio culturale tra artisti, operatori e visitatori. Una delle sezioni più importanti del festival è “Phenomenal” dedicata ai talenti della città che oggi sono impegnati ad esibirsi per l’Europa.Incontri con ospiti, workshop, proiezioni di film sul circo faranno da cornice alla kermesse che ha tutte le “carte in strada” per accogliere spettacoli di tanti generi: acrobati, mimi, comici, cabarettisti, clown, trapezisti, giocolieri, musicisti che il generoso pubblico potrà apprezzare contribuendo all’antico rito del passaggio del cappello. 

Per info: http://padovastreetshow.com/

In Provincia di Vicenza la regina di questo weekend è la ciliegia IGP di Marostica. Nella splendida  Città degli Scacchi, questo sarà l’ultimo weekend della tradizionale festa delle ciliegie, con la mostra regionale a cui partecipano tutti i produttori locali, la vendita del prodotto a marchio IGP, cene e degustazioni a base di ciliegia e numerosi altri eventi che coinvolgono l’intero centro storico della città. 

Per info e programma completo: http://www.ciliegiadimarosticaigp.it/mmm2015/

Ritornando in Provincia di Treviso, il suggestivo Borgo Malanotte a Tezze di Piave propone “Cose dei tempi antichi“, manifestazione che richiama oltre 20.000 visitatori. Nelle vecchie abitazioni e nei sottoportici del Borgo vengono fatti rivivere gli antichi mestieri come la trebbiatura del grano, l’allevamento dei bachi da seta, le lavandaie, i lavori del fabbro e del falegname ecc. Inoltre sono allestite delle mostre tematiche sul mondo contadino e la sua cultura religiosa. Con la visita alla trincea, risalente alla prima guerra mondiale, si rivivono i tragici momenti legati all’occupazione austro-ungarica ed alla battaglia del 27 ottobre 1918 che vide la località di Borgo Malanotte centro dell’offensiva finale. Nella vecchia frasca e nei cortili del Borgo si possono gustare in allegria i tradizionali piatti accompagnati da canti e balli per i giovani e i più anziani.

Per info: Gruppo Borgo Malanotte http://www.borgomalanotte.it/